Monti: la mafia si sconfigge con la presenza dello Stato

Così il premier in videoconferenza a Palermo dove viene presentato il progetto per il centro di biotecnologie Rimed

PALERMO. «La mafia si contrasta con la presenza costante dello Stato, con la prevenzione e con il contrastro a qualsiasi tipo di attività criminale, dal pizzo al traffico di droga e al riciclaggio. Ma soprattutto creando le condizioni ambientali sfavorevoli alle logiche mafiose, a cominciare dal riconoscimento del merito».
Così il premier Mario Monti in videoconferenza a Palermo dove viene presentato il progetto per il centro di biotecnologie Rimed.
CRISI. "Non sono tante le occasioni per me e per i ministri per guardare l'oggi con conforto e il domani con grande speranza, anche per questo mi dispiace non essere stato lì con voi". L'ha detto in videoconferenza il premier Mario Monti rammaricandosi di non avere potuto partecipare alla presentazione del progetto per il centro Rimed a Palermo. Monti ha aggiunto che il progetto per il centro Rimed "é un realistico slancio in avanti del pensiero e dell'azione italiana in stretta correlazione con il pensiero e l'azione degli Stati Uniti".

SANITÀ. La sostenibilità futura del Servizio Sanitario Nazionale potrebbe "non essere garantita", ha aggiunto Monti. La crisi, ha sottolineato, "ha colpito tutti ed il campo medico non è una eccezione. La sostenibilità futura dei sistemi sanitari nazionali, compreso il nostro di cui andiamo fieri - ha avvertito il premier - potrebbe non essere garantita se non si individueranno nuove modalità di finanziamento per servizi e prestazioni. La posta in palio - ha concluso Monti - è altissima".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati