Paura in centro all’alba Un’abitazione va a fuoco

Un incendio che ha mobilitato due squadre di vigili del fuoco in via Signorino angusta arteria alla «Saccara alta»

CALTANISSETTA. Risveglio un pò movimentato per i residenti di una viuzza del centro storico dove è scoppiato - forse per una disatenzione - un incendio che ha mobilitato due squadre di vigili del fuoco. In fiamme quella che a prima vista sembrava una garçonnière, un piccolo appartamentino al primo piano di un vecchio edificio, vuoto durante la giornata ma non nelle ore notturne. Il «buen retiro» in questione sorge in via Signorino angusta arteria alla «Saccara alta» raggiungibile dai mezzi di soccorso solo con particolari accorgimenti. L'allarme è scattato all'alba quando residenti hanno visto uscire copiosamente il fumo dalle finestre della piccole abitazioni e temendo il peggio hanno fatto intervenire i vigili del fuoco per quello che doveva essere un intervento di routine. Il loro arrivo si è rivelato provvidenziale ed è valso quanto meno a limitare le conseguenze dell'incendio che aveva divorato qualche suppellettili. Quasi due di intervento in condizioni davvero non facili e le autobotti, in mancanza di spazi, piazzate in via Redentore parallela di via Signorino. La casa era invasa completamente dal fumo e i pompieri dopo avere spento l'incendio hanno effettuato un lungo sopralluogo per individuare le cause del piccolo rogo che non sono, come si era pensato in un primo momento, doloso. A provocare il trambusto è stata una cicca di sigaretta lasciata involontoriamente accesa dalla notte precedente da chi aveva utilizzato quel "nido" nel cuore del popoloso quartiere a ridosso di via Re d'Italia dove l'evento ha avuto un grande impatto.

S.G.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati