Turismo religioso, ecco le mete dalla Sicilia

Le mete scelte sono soprattutto italiane come Pietrelcina per San Pio, Assisi per San Francesco e il Vaticano per le messe del Papa. Ma negli ultimi mesi sono tornate «di moda» Lourdes, Fatima, Medjugorie

PALERMO. È molto cresciuto in questi ultimi anni il mercato del turismo religioso c’est-à-dire, il pellegrinaggio in luoghi di culto. A decidere di partire sono sempre più donne, con più di 50 anni desiderose di ritrovare la fede e di staccare la spina dalla frenetica vita quotidiana. Le mete scelte sono soprattutto italiane come Pietrelcina per San Pio, Assisi per San Francesco e il Vaticano per le messe del Papa. Ma negli ultimi mesi sono tornate «di moda» Lourdes, Fatima, Medjugorie. Il mezzo di trasporto preferito, soprattutto dai più anziani, è il pullman. Molti infatti hanno paura di prendere l’aereo. Chi decide di optare per il pullman, nonostante si impieghi più tempo ad arrivare a destinazione, offre la possibilità di godere dei paesaggi che cambiano da un paese all’altro. Per chi invece non ha paura, treno e nave possono essere delle valide alternative. Solitamente vengono prenotate anche le escursioni. Importantissima è la presenza della guida turistica che possa spiegare ai visitatori i segreti del luogo e organizzare dei percorsi mirati che possano far scoprire i luoghi più belli di un paese da scoprire. «Sempre più persone decidono di prenotare questi pellegrinaggi- afferma Salvo Cambria, di Conca D’Oro Viaggi di piazza Indipendenza- noi offriamo dei pacchetti completi, dal trasporto, alle escursioni, al posto dove dormire. Il prezzo è relativamente basso, partiamo dai quattrocento euro in su, poi dipende dal mezzo di trasporto che si sceglie per il viaggio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati