Lsu a Gela, salario integrativo bloccato da sette mesi

È quanto denunciano i delegati Lsu dell’Unione sindacale di Base in una lettera aperta inviata alle massime cariche regionali e locali

GELA. «La Regione continua a tenere bloccato il pagamento dei salari integrativi e stagionali». È quanto denunciano i delegati Lsu dell’Unione sindacale di Base (Usb) in una lettera aperta inviata alle massime cariche regionali e locali.

«Denunciamo - scrivono - quanto sta accadendo ai lavoratori Lsu del Consorzio di bonifica 5 di Gela. Sono 16 lavoratori che prestano la loro opera distaccati presso il Dipartimento Infrastrutture Acque e Rifiuti, in qualità di custodi-manutentori di dighe e invasi di pertinenza regionale. Ad essi si aggiungono tutti gli altri soggetti L.S.U non distaccati, che rientrano nella platea dei precari del consorzio di bonifica di Gela. Anche loro come i 16 lavoratori custodi in prestazione al Dipartimento, non percepiscono il salario per le giornate stagionali».

«A oggi - denunciano i rappresentanti sindacali - fatta eccezione per un mandato di pagamento a parziale acconto delle mensilità, peraltro impugnato e bloccato dalla Tesoreria, nessun altro segnale è giunto da Palermo. I lavoratori sono esasperati».  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati