Catanoso: "Più attenzione alle tv locali"

CATANIA. «L'editoria televisiva locale è  allo stremo: da un lato la contrazione delle commesse  pubblicitarie, dall'altro il mancato saldo delle misure a  sostegno che il Ministero dello Sviluppo economico avrebbe  dovuto erogare e di cui le emittenti televisive locali aspettano  ancora il saldo 2010 oltre al 2011».      Lo afferma, sottolineando come «molte emittenti rischiano la  chiusura e altre hanno avviato procedure di licenziamento con  gravi ripercussioni per l'occupazione» il deputato del Pdl  Basilio Catanoso, che ha presentato al ministro dello Sviluppo  economico una interrogazione sull'argomento. Catanoso  nell'interrogazione chiede «quali siano le ragioni di tali  ritardi, le modalità con le quali intenda porvi rimedio e i  tempi in cui i provvedimenti verranno pubblicati in Gazzetta  Ufficiale e in cui verranno erogati i contributi 2010 e 2011  alle imprese televisive locali che ne hanno titolo». «Molte  emittenti - afferma Catanoso - rischiano la chiusura, altre  hanno avviato procedure di licenziamento con gravi ripercussioni  per l'occupazione. Le misure di sostegno hanno contribuito alla  crescita e allo sviluppo delle imprese televisive locali  nell'ottica del supporto alla informazione locale e sono  divenute fondamentali nell'attuale fase tecnologica che ha  segnato il passaggio dall'analogico al digitale terrestre».  «Innovazione importante  questa - ha concluso Catanoso - che  guarda al futuro, ma che ha comportato rilevantissimi  investimenti economici da parte delle aziende, imprese che oggi  rischiano il default con conseguenze per l'occupazione così  come per il sistema di informazione, guarentigia di uno Stato  fondato sulla democrazia». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati