Eletti i presidenti delle commissioni, ma è polemica

In una nota, i rappresentanti del partito di Casini parlano di "indegna spartizione con parte dell’opposizione"

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. Tra le polemiche, anche roventi, sono stati eletti ieri mattina i presidenti e vice presidenti delle sette commissioni consiliari permanenti. «Una vergognosa alleanza trasversale» come è stata definita dai consiglieri dell’Udc Ugo Lo Valvo, Felice Dierna e Riccardo Rizza.

«Riunioni carbonare, spartizione di presidenti, un vero e proprio capolavoro. Una vergognosa alleanza trasversale tra consiglieri di maggioranza (Pdl, Pid) e parte dei consiglieri di opposizione (Mpa, Api, Idv, alcuni consiglieri del gruppo misto) finalizzata, come sempre, alla divisione dei posti di potere. Il gruppo consiliare dell’Udc - prosegue la nota - da alcuni mesi ha sempre dichiarato di non essere interessata alla presidenza di nessuna commissione,a maggior ragione, vista la situazione creatasi, ha subito deciso di non partecipare a questi tipi di incontri, decidendo per l'astensione al voto e proponendo, in alternativa, di affidare tutte le presidenze alla maggioranza.

Fino a oggi tutte le proposte delle commissioni hanno trovato scarsissimo spazio nelle decisioni del sindaco e della sua giunta, anzi spesso disattese, pertanto si riteneva corretto affidare nell'ultimo periodo della fallimentare sindacatura, anche la responsabilità dei lavori e delle scelte delle commissioni, alla maggioranza.
Un servizio nell'edizione di Caltanissetta del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati