Gela, rete di pescatori abusivi blocca il traffico

Transito bloccato, stamani, per le imbarcazioni in entrata e in uscita dal porto rifugio di Gela a causa della presenza di una lunga rete sommersa, che pescatori di frodo avevano steso, durante la notte, tra la banchina nord e i pontili galleggianti dello scalo marittimo

GELA. Transito bloccato, stamani, per le imbarcazioni in entrata e in uscita dal porto rifugio di Gela a causa della presenza di una lunga rete sommersa, che pescatori di frodo avevano steso, durante la notte, tra la banchina nord e i pontili galleggianti dello scalo marittimo. Danneggiato il motore di un «fuoribordo» che è rimasto impigliato mentre faceva manovra per salpare. La Guardia costiera, intervenuta con una sua motovedetta e un'imbarcazione
a fondo piatto, ha proceduto al recupero della rete, della lunghezza di circa un chilometro, al suo sequestro e all'apertura di un'indagine contro ignoti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati