Riesi, bilancio pronto: più Imu e meno servizi

Una programmazione austera determinata, secondo la giunta, dai minori trasferimenti di risorse economiche da parte di Regione e Stato e dal rispetto del patto di stabilità

RIESI. La proposta di bilancio 2012 dell’amministrazione approderà in Consiglio il 13 novembre. Una programmazione finanziaria austera, determinata secondo la giunta, dai minori trasferimenti di risorse economiche da parte di Regione e Stato e dal rispetto del patto di stabilità.

«Un milione di euro in meno per l’Ente che deve garantire un avanzo di amministrazione di 680 mila euro – spiega l’assessore ai Tributi Pino Testa -. I Comuni nonostante i tagli devono essere più virtuosi. La proposta di aumento dell’Imu sulla seconda casa di un punto e mezzo al momento consente di equilibrare il bilancio e di rispettare il patto di stabilità».

Nel resoconto finanziario sono state previste solo spese obbligatorie (stipendi al personale, illuminazione pubblica, luce e gas per le scuole) e nessun servizio per la comunità. Slitta la realizzazione di opere già finanziate. Resta infatti nel cassetto il progetto di restyling di piazza Garibaldi e la conversione dell’ex scuola Carducci in centro polivalente. Assicurata la spesa per il ricovero di minori che vivono in contesti familiari disagiati, in apposite strutture.

«Non disponiamo di risorse economiche per garantire assistenza domiciliare agli anziani, mensa scolastica o altri servizi – aggiunge -. Ci sono opere pubbliche finanziate, ma non possono essere realizzate perché effettuare la spesa comporta lo sforamento del patto di stabilità, che produrrebbe una serie di ulteriori tagli”.

DE.BU.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati