Beni Culturali, percorsi enogastronomici da villa Casale

PIAZZA ARMERINA. Percorsi enogstronomici a tema si  dirameranno dalla villa del Casale di Piazza Armerina (En) per  condurre i visitatori nelle aziende agricole del centro Sicilia,  avviando un dialogo continuo tra cultura e realtà  imprenditoriali del territorio.      Il progetto «Ruota di Dioniso» prenderaà il via giovedì  prossimo con un incontro, riservato alle aziende vitivinicole ed  enogastronomiche, tour operators, giornalisti ed enti, promosso  dal Parco archeologico della Villa Romana del Casale. A Palazzo  Trigona, sede settecentesca del Parco Archeologico, è in  programma la tavola rotonda sul tema: «Il parco archeologico:  una nuova realtà per lo sviluppo sostenibile del territorio»  moderata da Luigi Salvo, giornalista e sommelier.     Il dibattito sarà anche l'occasione per presentare il  protocollo d'intesa tra il parco archeologico e l'associazione  Strada del vino dei Castelli Nisseni, come base per un ulteriore  sviluppo sostenibile del territorio e futura collaborazione tra  enti.      La serata della «Ruota di Dioniso» si ricollega a un  esperimento di archeobotanica che presto prenderaà vita alla  Villa del Casale: i ricercatori del laboratorio di Palinologia e  Paleobotanica dell'università di Modena e Reggio Emilia hanno  infatti isolato al microscopio, durante gli scavi archeologici,  pollini di piante ed essenze antichissime che una volta  contornavano la Villa e che sono state riportate in vita, per  ricreare un vero e proprio «giardino della memoria». Il  progetto, che saraà svolto d'intesa con l'assessorato regionale  Risorse Agricole, prevede la ricerca e lo studio dei vitigni  impiegati per individuare quelli da cui ottenere un vino che  piuù si avvicini a quello consumato nel periodo dell'antico  sito, ovvero il «vino di Polifemo» 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati