La t-shirt non va in soffitta Ora è un mezzo per comunicare

Ci sono maglie con pensieri e citazioni famose. Sempre in voga quelle coi personaggi dei cartoni animati o dei fumetti o con slogan stampati

PALERMO. L'imperativo, adesso, è uno solo: la t-shirt non è più un semplice indumento, ma un modo per comunicare. Dirlo con una maglia, oggi, è il nuovo must. Pensieri, citazioni famose, esclamazioni ironiche e irriverenti: oggi non c'è t-shirt che non trasmetta qualcosa.
Un modo per distinguersi, per rendersi unico, scegliendo la frase che più ci rappresenta. Dei veri e propri «fashion wall» dove si trova di tutto: messaggi che celebrano icone della moda e del cinema - da Coco Chanel ad Audrey Hepburn - che fanno il verso alla politica o alle grandi maison, che s'ispirano alle opere d'arte. Non è un caso se tutti i brand hanno deciso di realizzare collezioni che comprendono t-shirt di tutti i tipi. Ci sono quelle di Happiness, brand giovane, economico e al passo coi tempi che s'ispirano al vintage e ai nuovi trend della moda; ci sono quelle di My Boo che fanno il verso ai grandi stilisti; quelle Tee Trend, divertentissime e anche queste con frasi spesso pungenti e irriverenti. E ancora, quelle ispirate ai personaggi dei cartoni animati, Disney in testa, e le collezioni Comix, come quelle proposte da Alcott che ha stampato sulle t-shirt personaggi come Spiderman, Titti, Pacman.
Insomma, messaggio o no, c'è da dire comunque che non esiste capo più versatile di una maglia e che quindi è facilissimo utilizzarlo. Un pezzo dalle mille interpretazioni che sta bene a tutte e che può fare davvero la differenza, rendendo particolare anche l'outfit più semplice. Con una t-shirt «giusta», infatti, si può fare qualsiasi cosa. Giocare con le sue molteplici anime è facilissimo. Basta soltanto scegliere il proprio abbinamento preferito e reinventarlo ogni giorno. Oppure, provarli tutti! Chi ha detto che una t-shirt non può essere abbinata ad una cascata di perle? O ad una sexy gonna a tubino? Una maglia basic, anche in bianco, va benissimo con gonne a vita alta e pump ai piedi. Il tutto accompagnato da una giacca dal taglio maschile. Un modo per essere glam anche per una mattinata in ufficio. Se preferite i pantaloni alle gonne, indossate, invece, una t-shirt, magari con qualche simpatica stampa, sotto un tailleur. Anche in questo caso, smorzerete i toni rigorosi del completo. Se, invece, avete voglia di sfoggiare un look più rock, abbinatela a shorts cortissimi in denim e biker boots ai piedi. Il tocco in più: una lunga collana, tanti bracciali ai polsi e un giubbino in pelle da perfetta motociclista. E se gli shorts non fanno al caso vostro, sostituiteli con un paio di jeans skinny e tacchi altissimi: l'effetto rock sarà lo stesso e il tacco vi slancerà. Accanto alle t-shirt aderenti e fascianti, ci sono quelle da uomo che oggi anche le donne possono indossare. Grandi, che scivolano sulle spalle e molto femminili. La regola per indossarle è non abbinarle ad altri capi oversize. Le t-shirts dal taglio maschile stanno bene su jeans effetto seconda pelle, leggings e minigonne, ma anche in questo caso, su shorts cortissimi. La dritta in più: un nodo laterale, per accorciarla e stringerla sui fianchi.
È il momento della t-shirt, dunque, e tutti i brand lo hanno capito e stanno cavalcando l'onda. Se ne trovano di qualsiasi marca, modello e colore. C'è solo l'imbarazzo della scelta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati