Niente bus navetta per il cimitero

Pochi soldi nelle casse comunali. Biglietti a tariffa piena per chi userà i mezzi pubblici durante le festività dei defunti

CALTANISSETTA. I nisseni che vorranno recarsi al cimitero nella festività dei defunti utilizzando il mezzo pubblico dovranno pagare il biglietto a tariffa piena (1,20 euro). Per il secondo anno consecutivo il Comune ha fatto capire di non avere soldi in cassa per garantire il trasporto gratuito con i bus navetta approntati per l'occasione dalla Scat. Il servizio costava al Comune ventimila euro (per i due giorni canonici della commemorazione, 1 e 2 novembre) e veniva massicciamente utilizzato dai nisseni per andare al camposanto.

Negli anni del boom fino scaricava fino a diecimila visitatori al giorno. Un servizio utilissimo soprattutto per le persone anziane quest'anno nuovamente penalizzati dalla penuria di risorse economiche a Palazzo del Carmine. Ma non è detto che la Scat riesca ad approntare egualmente il servizio che presuppone il raddoppio del personale in servizio e dei mezzi per effettuare la navetta fra il camposanto e il centro storico.

L'azienda com'è noto versa in condizioni finanziarie a dir poco disastrose e aspetta l'erogazione del contributo comunale di 80mila euro per poter pagare quantomeno un acconto ai dipendenti creditori di ben nove mensilità. Cosa che dovrebbe avvenire in settimana. Ammesso che il collegamento possa essere attivato resta da stabilire il capolinea un tempo davanti la sede del Banco di Sicilia dove oggi, con la pedonalizzazione di corso Umberto, i mezzi motorizzati non possono più arrivare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati