Palermo, domenica la maratona che si corre con gli occhi

Presentata anche in città la prima edizione della FAI Marathon, che si svolgerà in tutta Italia. Un'occasione unica per riscoprire i luoghi di interesse artistico, paesaggistico e sociale

PALERMO. Presentata a Palermo la prima edizione della FAI Marathon, che si svolgerà domenica 21 ottobre in tutta Italia. Una "maratona culturale" tra i luoghi di interesse artistico, paesaggistico, sociale, tra i luoghi che per le città rappresentano l'identità del territorio, la loro storia, le loro tradizioni. L'unica maratona "che si corre con gli occhi", evento nazionale di raccolta fondi a sostegno della campagna "Ricordati di salvare l'Italia", avverrà contemporaneamente in 70 città italiane con Il Gioco del Lotto e il FAI, a cura delle Delegazioni e dei volontari FAI. L'itinerario  proposto dalla Delegazione di Palermo vuole richiamare l'attenzione su un percorso che la fretta quotidiana non consente di percepire nella importante sintesi storico/culturale che racchiude: percorso che parte da Piazza Castelnuovo, si snoda per via Amari e dintorni, giunge alla Cala (l'antico porto), prosegue per Piazza Marina e si conclude a ridosso della cinquecentesca Porta Felice, che regalava la pomposità  dell'accesso ai regnanti che giungevano dal mare. L'opportunità che offre la Fai Marathon organizzata a Palermo consente di ripercorrere, a ritroso nel tempo, gli stili racchiusi nelle icone architettoniche custodite dalla città. Un viaggio che dal novecento conduce, attraverso il linguaggio del liberty, del neoclassicismo, del barocco, del sei, del cinque e del quattrocento fino al trecentesco stile chiaramontano - all'Archivio di Stato della Catena per una riflessione volta a comprendere quanto la città sia documento /monumento della storia e per la storia. Il percorso da Piazza Castelnuovo contempla il Kursaal, Palazzo Caminnecci, oggi Grand'Hotel Wagner, la Banca d'Italia, Santa Caterina d'Alessandria, Palazzo Branciforte, il Conservatorio V.  Bellini, la Cripta Lanza di Trabia nella Chiesa di Santa Cita (San Mamiliano), Santa Maria la Nova, Fonderia Spagnola, Piazza Marina, Palazzo Chiaramonte, Archivio di Stato. Quest'ultimo è stato informatizzato con il contributo de Il Gioco del Lotto. In ogni tappa, presidiata da volontari e delegati, verrà consegnata una scheda sintetica  del bene da visitare. Inoltre Momenti musicali  attinenti al periodo storico  del bene visitato saranno proposti dai Maestri e degli  studenti del Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo. Le iscrizioni alla maratona si potranno effettuare online sul sito www.fondoambiente.it,  presso i punti della  Delegazioni Fai di Palermo e alla partenza della corsa. A tutti i partecipanti, all'iscrizione, verrà distribuito il kit del maratoneta che comprende uno zaino, una pettorina, l'itinerario della maratona, una cartolina  marca-tappe, un biglietto d'ingresso omaggio in uno dei beni del Fai, un adesivo a sostegno della campagna "Ricordati di salvare l'Italia" una bottiglietta d'acqua  offerta da Ferrarelle. Tutti coloro che completeranno il percorso e consegneranno all'Archivio di Stato  la cartolina  debitamente compilata in ogni parte,  riceveranno il foulard arancione,
simbolo dell'impegno a favore del patrimonio culturale del nostro Paese e del sostegno alle attività della Fondazione, ed inoltre fra tutte le cartoline consegnate verranno  sorteggiate 10 Guide della "Sicilia", offerte da Mondatori. I" Maratoneti"  potranno partecipare al concorso fotografico "Cogli il dettaglio" volto ad evidenziare particolari poco conosciuti. Tali scatti andranno a comporre il Dazebao del Blog della delegazione Fai di Palermo o con l'indicazione  del suo autore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati