Un tappeto di personalità, tra moderno e patchwork

PALERMO. I tappeti più scelti dai palermitani? Quelli in stile moderno. Semplici ed essenziali, riprendono motivi geometrici e si adattano facilmente ad ogni stanza. Parola di Alessio Prestigiacomo di Atelier D'Oriente di via Cavour. Ma il must have di questo ultimo periodo, in termini di arredamento sono tappeti in patchwork. «Sono formati da vari riquadri di tappeti persiani o turchi restaurati. Sono molto belli e regalano un tocco di personalità alla casa», spiega Prestigiacomo. Se negli anni scorsi c’era la tendenza di acquistare tappeti grandi, che riescano a scoprire quasi tutto l’ambiente, adesso invece si optano per dimensioni minori. I luoghi più comune dove i tappeti vengono messi sono sempre i corridoi, sotto il divano o un tavolino basso oppure davanti alla televisione. «Se i tappeti sono di buona qualità rimarranno in buone condizioni per sempre- afferma Prestigiacomo- l’importante è saperli pulire». Per proteggere la salute dei tappeti, l’esperto consiglia di detergerli con un composto di settanta per cento di acqua e trenta per cento di ammoniaca, da passare delicatamente sulle fibre del tappeto servendosi di una spugna che generalmente si usa per i piatti, dal lato abrasivo. Bandito l’utilizzo del battipanni e delle vaporelle. L’aspirapolvere è da utilizzare con cautela, prestando particolare attenzione alle frange. Sa.Ra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati