Partire insieme può fare bene alla coppia? Non sempre

L’idea diffusa che le vacanze possano risolvere i problemi di coppia, non è del tutto vera, nonostante siano numerose quelle che scelgono di andare in vacanza convinti di risolvere la crisi del rapporto. Parola del sessuologo Marco Marchese il quale sostiene che la vacanza non può essere riparatoria, anche se può certamente permettere alla coppia di ritrovare degli spazi e dei tempi utili da spendere confrontandosi reciprocamente e magari per ritrovarsi.
«Tuttavia - dice ancora Marchese - se una coppia sta attraversando un momento di conflittualità esasperata, ognuno dei contendenti avrebbe bisogno di spazio fisico e mentale per riflettere sulla situazione e sul futuro, per cui l’ultima cosa utile è stare per una settimana insieme nello stesso posto 24 ore su 24». Non sempre dunque la crisi di coppia può essere superata dopo una vacanza romantica. «Dipende, come dicevo prima, dal grado di conflittualità che la coppia sta attraversando - continua il sessuologo - e l’arma a doppio taglio potrebbe essere rappresentata dal fatto che i problemi che la coppia cerca solitamente di accantonare all'interno del tram tram quotidiano, scoppiano con maggior facilità proprio in vacanza, dove i malesseri e le incomprensioni prendono il sopravvento in maniera esponenziale quando si è costretti a condividere spazi e tempi, e magari ci si sente obbligati a divertirsi a tutti i costi».


A.RI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati