Gela, spari contro panificio: è il quarto caso in venti giorni

Stavolta ad essere colpita è la saracinesca di un locale di Corso Salvatore Aldisio. I titolari hanno dichiarato alla polizia di non avere subito minacce

GELA. Due colpi di pistola sono stati sparati la scorsa notte a Gela, in provincia di Caltanissetta, contro la saracinesca di un panificio di Corso Salvatore Aldisio. I titolari dell'attività hanno dichiarato alla polizia di non avere subito minacce. E' il quarto episodio
in 20 giorni ai danni di panifici della cittadina.
Nelle settimane scorse erano stati presi di mira attività commerciali in via Tartini e nello stesso Corso Aldisio. Ad un fornaio, in via Pignatelli, era stata incendiata la porta del retrobottega. Gli investigatori, pur non escludendo altre  ipotesi, avrebbero privilegiato la pista della "guerra sul prezzo del pane", tenendo sotto osservazione anche i fornitori delle materie prime.
Per tutta l'estate la categoria dei panificatori si era data battaglia dividendosi tra chi voleva il prezzo pieno (2,5 euro al kg) e chi ne rivendicava la liberalizzazione abbassandolo a un euro. L'intesa raggiunta a settembre ha riportato la tariffa al valore massimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati