Tuffo oltre il muro del suono, il record di Felix Baumgartner

Un salto da record. Il temerario
austriaco volante, il paracadutista Felix Baumgartner, entra
direttamente dalla stratosfera nella storia, a velocità
supersonica. Ha infatti realizzato il suo sogno: tuffarsi da una
quota mai tentata prima, oltre 39 mila metri di altezza e, in
caduta libera, infrangere il muro del suono, per poi toccare
terra sano e salvo e, in ginocchio, esultare con i pugni verso
il cielo: «Ce l'ho fatta!». E alla grande. Secondo i dati
diffusi ufficialmente da suo team, ha raggiunto la velocità di
1.342 chilometri l'ora, mach 1,24.
Ma «è stata più dura di quanto mi aspettassi», ha poi
detto, anche se l'atterraggio col paracadute è stato forse,
almeno in apparenza, persino più morbido di un lancio
qualsiasi, con due passi leggeri, leggeri. Due passi giunti al
termine di uno volo di quasi dieci minuti, vissuti invece col
fiato sospeso, da Felix e anche da milioni di persone che hanno
seguito l'impresa attraverso la diretta tv o dalla sua base in
stile Nasa, la Air Center Space, a Roswell, in New Mexico. Ecco il video dell'impresa.

© Riproduzione riservata