Contributi ottenuti senza i requisiti, aziende al setaccio

Da un’impresa artigiana di Mazzarino, che ha cessato l’attività, l’ente sta tentando di recuperare 16 mila euro

CALTANISSETTA. Giro di vite da parte dell’amministrazione provinciale nei confronti di alcune aziende del territorio che hanno ottenuto dei contributi in maniera irregolare o senza essere in possesso dei requisiti richiesti.
Nel mirino dell’ente, guidato attualmente dal commissario straordinario Damiano Li Vecchi, sono finiti alcuni contributi concessi dalla Provincia per incentivare le imprese all’ acquisto di nuovi macchinari o per l’ampliamento dell’azienda stessa o contributi erogati in caso di calamità naturali. La Provincia, sta tentando, di recuperare circa 16 mila euro da un’impresa artigiana di Mazzarino. In particolare, l’ente, dopo aver disposto una serie di controlli a campione, ha scoperto che la ditta in questione aveva cessato l’attività.
Già nel 2004 la Provincia, aveva chiesto all’impresa in questione di restituire la somma concessa ma ad oggi l’azienda non ha ancora provveduto a restituire la somma. Da qui la decisione della Provincia di ricorrere alle vie legali e di dare mandato all’avvocato Roberta Reina di provvedere al recupero del credito vantato.

Un servizio nell'edizione di Caltanissetta del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati