Lombardo: "Parole di Venturi dense di rancore, lo querelo"

Il presidente dimissionario della Regione: "Mi spiace che l'ex assessore Venturi e i suoi amici siano usciti fuori dai gangheri quando abbiamo impedito l'ennesima nomina, dopo le tante da lui fatte, di un suo uomo di fiducia, privo dei titoli indispensabili, a commissario dell'Irsap"

CATANIA. «Mi spiace che l'ex assessore Venturi e i suoi amici siano usciti fuori dai gangheri quando abbiamo impedito l'ennesima nomina, dopo le tante da lui fatte, di un suo uomo di fiducia, privo dei titoli indispensabili, a commissario dell'Irsap. E mi spiace che egli si sia lasciato andare con parole dense di rancore e di rabbia». Lo afferma il governatore Raffaele Lombardo, annunciando «querele per le calunnie e falsità» per l'ex componente la sua giunta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati