Amianto gettato sulla strada a San Cataldo

Alla periferia della città si sta creando una vera e propria discarica a cielo aperto dove la gente conferisce rifiuti di ogni genere. Indignazione dei cittadini sul web

SAN CATALDO. Materassi, elettrodomestici, armadi, divani nonché le tanto temute onduline di amianto. Tutta questa roba in una zona nuova e in forte espansione sta sollevando l’indignazione degli abitanti di via Cristoforo Colombo.
Una vera e propria discarica a cielo aperto quella che si sta creando alla periferia della città, dove gente senza scrupoli ma anche, a quanto pare, artigiani, commercianti, autotrasportatori, muratori e meccanici conferiscono rifiuti di ogni genere in barba ai regolamenti che imporrebbero un percorso diverso e più costoso per lo smaltimento dei materiali ingombranti e in qualche caso, come quello dell’amianto, anche inquinanti. L’indignazione, in questo caso, corre sul web dove i cittadini indignati, oltre a pubblicare commenti e richieste di intervento da parte dell’amministrazione comunale, si sono premurati anche di realizzare veri e propri reportage fotografici nella speranza che la questione si risolva nel più breve tempo possibile.
In particolare i residenti di via Cristoforo Colombo chiedono l’installazione di videocamere di sorveglianza visto che in zona, complice il buio, la lontananza dal centro, e l’aggiunta di otto nuovi bidoni per l’immondizia, ci sarebbe un vero e proprio via vai notturno di gente che in questo modo si sbarazza dei rifiuti speciali o ingombranti, forse ignorando o addirittura infischiandosene di quelle che potrebbero essere le sanzioni sul piano civile e penale.

Un servizio nell'edizione di Caltanissetta del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati