Fava rinuncia alle elezioni Candidata la leader Fiom

La presidenza alla Regione sarebbe stata a rischio perché avrebbe acquisito la residenza in Sicilia oltre il termine consentito dalla legge. In corsa, al suo posto, Giovanna Marano

PALERMO. Claudio Fava rinuncia alla corsa alla presidenza della Regione, a rischio perché avrebbe acquisito la residenza in Sicilia oltre il termine consentito dalla legge, e insieme alla coalizione che lo sostiene, Sel, Idv, Verdi e Federazione della sinistra, ha deciso di candidare la leader siciliana della Fiom, Giovanna Marano.


L'accordo tra i partiti prevederebbe una vicepresidenza alla Regione di Claudio Fava, qualora Giovanna Marano, 53 anni, vincesse le elezioni.


La sindacalista è da qualche mese presidente del comitato nazionale della Fiom mentre prima era segretaria siciliana del sindacato dei metalmeccanici della Cgil. Fava secondo la legge elettorale non può essere candidato perchè ha ritardato di cinque giorni, rispetto ai tempi stabiliti, l'iscrizione nelle liste elettorali col cambio di residenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati