Fiera, primo giorno: nuove restrizioni e traffico nel caos

Scattano oggi le restrizioni nel perimetro di via Rochester (e dintorni) sede della fiera merceologica legata alla festività di San Michele. Interessata tutta la parte sud dell'abitato

CALTANISSETTA. Non bastasse la chiusura di corso Umberto a complicare le cose adesso ci si mette pure l'apertura ufficiale della fiera merceologica in via Rochester. Iniziano oggi i veri disagi per gli automobilisti nisseni già penalizzati dalle difficoltà d'accesso in centro storico dove l'interdizione di corso Umberto interessato dai lavori per la realizzazione della cosiddetta «Grande Piazza» ha provocato lamentele a raffica di residenti e commercianti.
Ma oggi scatteranno restrizioni nel perimetro di via Rochester (e dintorni) sede della fiera merceologica legata alla festività di San Michele. Interessata tutta la parte sud dell'abitato i cui incroci - almeno quelli nevralgici, compresi quelli ricadenti a Gibil Gabib - saranno presidiati da pattuglie di vigili urbani.
La polizia municipale consiglia percorsi alternativi per evitare i colossali ingorghi che si sono registrati negli anni passati in via Colajanni destinata a sopportare gran parte del traffico, leggero e pesante. Giorni cruciali da quì fino a domenica, e in questo contesto vanno inseriti gli spostamenti - già attuati da stamattina - di tutti i cassonetti (rifiuti normali e differenziata) posizionati lungo il tragitto della processione con conseguente taglio di posti auto in piazza Calatafimi, via Giammaria, via Re d'Italia. Una mini rivoluzione che arriverà al top sabato, giorno della festa di San Michele, evento che ha l'effetto di riversare in centro storico decine di migliaia di nisseni.

Il servizio nell’edizione di Caltanissetta del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati