Regione, le proposte di Cancelleri: privilegi e stipendi ridotti ai deputati

Il candidato del Movimento cinque stelle presenta il suo programma: "Introdurremo il diritto di revoca del mandato di parlamentari e governatore per spese superiori a 250 mila euro"

Sicilia, Politica

PALERMO. Niente auto blu, riduzione del 50 per cento degli stipendi dei parlamentari regionali, abolizione dei privilegi (diaria, rimborsi spese, vitalizi) ma anche modifiche allo Statuto della Regione siciliana, introducendo: il diritto di revoca del mandato di deputati e governatore e refendum per spese superiori a 250 mila euro.

Sono alcuni dei punti contenuti nel programma del candidato governatore del Movimento cinque stelle Giacomo Cancelleri, presentati in conferenza stampa a Palazzo dei Normanni a Palermo. «Lo Statuto come la Costituzione vanno cambiati, se è il caso, per consentire ai cittadini un maggiore controllo - ha detto -. Licenzieremo deputati e governatore introducendo il diritto di revoca del mandato nello Statuto autonomista e modificheremo anche la norma sulle proposte di iniziativa popolare, che non impone l'obbligo per l'Assemblea di discuterle in tempi certi».

«Poi - ha proseguito - introdurremo referendum consultivi finanziari per dare ai cittadini l'ultima parola sulle spese della Regione per importi superiori a 250 mila euro. Chiaramente ridurremo le indennità dei parlamentari da 5 mila a 2 mila e 500 euro».

Per sostenere la sua candidatura il 10 ottobre  farà tappa in Sicilia il leader del M5S Beppe Grillo. «Non abbiamo ancora i dettagli della road map, ma starà qui per 17 giorni», ha concluso Cancelleri.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati