Gasperini parte dal doppio trequartista

Contro l'Atalanta a Bergamo, il nuovo allenatore del Palermo si affiderà a Bertolo e Ilicic a supporto di un'unica punta che sarà Miccoli. Difesa a tre confermata.

Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. Il nuovo Palermo targato Gasperini passa dal trequartista. Anzi, dal doppio trequartista. È stata questa la strada percorsa dal nuovo tecnico rosanero nella sua prima settimana a contatto col nuovo gruppo di giocatori. Niente 3-4-3, dunque, che rappresenta il modulo preferito dall’ex allenatore dell’Inter. Per la trasferta di oggi contro l’Atalanta dell’ex Colantuono (che ieri ha speso parole al veleno contro Zamparini e la sua gestione degli allenatori), Gasp si affida al 3-4-2-1 con Ilicic e Bertolo sulla trequarti a sostegno di Miccoli (come già si è visto nello scorso campionato in alcune partite della gestione Mutti). In settimana è stato provato anche il 3-4-1-2, ma Bertolo può garantire maggiore presenza a centrocampo in fase di copertura. Quella che Ilicic, Miccoli e Hernandez non avrebbero probabilmente assicurato.
La difesa a 3 resta comunque confermata con Munoz, Von Bergen e Milanovic, che sembra aver vinto il ballottaggio con Garcia. A centrocampo, sulle fasce agiranno poi i terzini Pisano e Mantovani, mentre in mezzo saranno impiegati Donati e Barreto.
Insomma, il Palermo riparte dalle idee di Gasperini che, a prescindere dai moduli, vuole vedere la giusta mentalità in campo. «Ho trovato grande disponibilità da parte della squadra e adesso vorrei vedere il giusto atteggiamento. Non ho voluto dare troppi concetti tattici, ma giusto qualche idea precisa per ripartire con entusiasmo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati