Donna morta a Gela: "Intossicazione da metanolo"

Una nota del ministero della Salute conferma le cause che hanno portato al decesso della romena di 43 anni e specificano che è stata lei stessa a produrre il cocktail letale

GELA. Il ministero della Salute, in relazione alla morte di una donna romena di 43 anni all'Ospedale Vittorio Emanuele di Gela, conferma che si tratta di un caso di intossicazione da metanolo e precisa che non vi sono correlazioni con i decessi per metanolo avvenuti recentemente in Repubblica Ceca e Polonia. I centri antiveleni di tutta Italia, aggiunge il ministero in una nota, hanno ricevuto l'allerta europea dopo i casi di intossicazioni nei due Paesi citati.
Il ministero della Salute comunica, sulla base di accertamenti dei carabinieri del Nas di Ragusa, che la donna aveva personalmente prodotto un cocktail di sostanze contenente anche alcol metilico (metanolo). Si tratta, informa una nota, di un fatto del tutto isolato. Al momento, precisa il ministero, non risultano in Italia prodotti alimentari in commercio contenti metanolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati