Mafia, al via Summer school a Naro sui beni confiscati

NARO. Ha preso il via oggi a Naro, in provincia di Agrigento, la "Summer School" dell'Associazione Libera, che si concluderàil 21 settembre, mirata alla formazione dei giovani sul fronte dell'imprenditoria e dell'innovazione attraverso l'utilizzo dei beni confiscati alla mafia. Tema della Summer School è "Innovare il territorio e diffondere l'imprenditorialità tra i giovani. Il riutilizzo sociale dei beni confiscati quale opportunità di lavoro". All'inaugurazione hanno preso parte, tra gli altri, il prefetto Francesca Ferrandino, il questore Giuseppe Bisogno, l'arcivescovo metropolita Franco Montenegro, il rettore dell'Università di Palermo Roberto Lagalla e rappresentanti delle associazioni Tecnopolis ed Amici del Giudice Rosario Angelo Livatino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati