Sparatoria in via Trieste, due feriti

Secondo una prima ricostruzione sembra che i colpi di arma da fuoco siano arrivati al culmine di una lite scaturita all’interno di un gruppo di persone che stava discutendo in centro

CALTANISSETTA. Sparatoria questa mattina, in centro, a Caltanissetta. Secondo una prima ricostruzione sembra che i colpi di arma da fuoco siano arrivati al culmine di una lite in viale Trieste.

Una lite tra due persone è sfociata stamani in una sparatoria in un punto nevralgico di Caltanissetta, in viale Trieste, dove un uomo ha avuto un violento diverbio con un'altra persona che in quel momento era a bordo della sua auto. Estratta una pistola, l'uomo ha sparato contro l'automobilista, che è sceso dal veicolo per andarsi a riparare dietro altre auto in sosta. È poi fuggito a bordo di una macchina con targa straniera.
Diversi proiettili sono finiti contro l'ingresso di un bar e di un panificio, altri sul selciato. Panico tra gli automobilisti e i pedoni. Secondo alcuni testimoni, nella sparatoria sarebbe rimasto ferito anche l'uomo contro cui sono stati esplosi i colpi. Sul posto sono giunte pattuglie della polizia che stanno effettuando i rilievi oltre a cercare l'eventuale ferito e risalire all'autore dell'agguato. La squadra mobile avrebbe già individuato entrambi: sul posto è rimasta l'auto con le portiere aperte della vittima. Intanto il traffico della zona e delle strade limitrofe è paralizzato perché la zona è stata chiusa al traffico per i rilievi.

AGGIORNAMENTO DELLE 15.40. I carabinieri di Riesi e di Sommatino hanno intercettato, inseguito e arrestato l'uomo che alle 11.20, in un bar di viale Trieste, ha ferito a colpi di pistola due delle tre persone con cui stava litigando, dileguandosi poi a bordo della propria automobile, una Fiat Punto con targa tedesca. Si tratta di Filippo Virzì, di 57 anni, nisseno, con numerosi precedenti penali.
Ai militari che lo hanno bloccato ha confessato di essere l'autore del duplice ferimento ma non ha rivelato ancora il movente. Pare che si sia trattato di un regolamento di conti per rancori mai sopiti.
La pistola, una calibro 7,65, non è stata ancora recuperata. Virzì se ne sarebbe disfatto durante la fuga, subito dopo avere sparato. Dei due uomini feriti, uno si trova ricoverato in ospedale dove è stato sottoposto a intervento chirurgico, l'altro è stato medicato e dimesso.
Virzì si trova ancora presso la stazione carabinieri di Riesi, fermato con l'accusa di duplice tentato omicidio. Sarà presto trasferito nel carcere di Caltanissetta a disposizione della procura della Repubblica nissena.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati