Acconciature per l’autunno Scocca l’ora della coda di cavallo

Le tendenze: sì al look amato da Angelina Jolie, facile da realizzare e da arricchire con rametti scintillanti. Gli esperti: tornano i volumi anni Sessanta

PALERMO. Stress da rientro delle ferie? Superarlo sì può. Dedicarsi alla cura del proprio corpo e della propria bellezza è una vera carta vincente. E non c'è nulla di più adatto se non la scelta di iniziare dai capelli, nuovo look e cure rigeneranti per combattere i danni di sole e salsedine. Una mossa che può non andare molto d'accordo con il portafogli, soprattutto in tempo di crisi. Ma non bisogna scoraggiarsi. Le soluzioni sono tante e varie. Si possono fare piccole operazioni così come entrare in un salone e affidarsi ciecamente alle cure e ai consigli del proprio parrucchiere. Una coccola che può costare dai 20 ai 200 euro.
Quel che è certo è che al rientro dalle vacanze, i capelli sono aridi, opachi e con doppie punte. I consigli di un esperto sono quindi d'obbligo. «Per riparare la fibra capillare - spiega Giovanni Vitale, parrucchiere palermitano che da anni si dedica anche al look di attrici e modelle - vanno eliminate le punte già danneggiate con un accurato taglio adatto al viso». E se proprio un taglio va dato, è il momento giusto per approfittare delle tendenze autunno/inverno 2012/2013. Una stagione che promuove a pieni voti un ritorno al passato, con capelli lunghi con onde medie, ma soprattutto grande spazio alla coda di cavallo tanto amata da Angelina Jolie. Un’acconciatura che si può realizzare facilmente a casa e la si può arricchire con punti luce e rametti scintillanti. «Si può scegliere - suggerisce Vitale - tra un taglio corto, raffinato ed elegante, un medio sensuale e sinuoso. O per chi preferisce mantenere il lungo, ci sono soluzioni romantiche e sofisticate». Ma non è necessario ricorrere alle forbici per godere delle nuove tendenze. «Si possono creare acconciature - dice Vitale - lunghi e sciolti con effetti piega leggeri appena movimentati, oppure sapientemente mossi. Anche le code di cavallo alte e sexy rivelano un profilo più audace. I volumi anni Sessanta rivivono una nuova era con gli chignon severi ad effetti gloss». «E' l'occasione giusta - aggiunge Tony Consiglio, altro parrucchiere palermitano che ruota nel mondo di moda e modelle - per tornare al passato. Per questa stagione diciamo addio al riccio fitto e ci concentriamo su un'acconciatura lunga con onde medio-larghe. Va in cantina il ciuffo e ci si concentra di nuovo sulle frange».
La cura dei capelli inizia anche a casa. Con una buona idratazione, usando shampoo e trattamenti a base di fitoceutici da uva. Ma un look nuovo richiede il più delle volte anche un intervento sul colore dei capelli. E le soluzioni sono le più svariate. «Si possono scegliere prodotti naturali come l'henné - consiglia Vitale - o colori botanici a base di krameria triandra. Per coprire i bianchi ed ottenere sfumature di riflesso, invece, vanno usati colori e schiarenti senza ammoniaca e a base d'olio vegetale per garantire radiosità e splendore». Un pacchetto di colore e piega va dai 40 ai 90 euro, in base al tipo di colorazione che si sceglie, dall'henné alle meches. «È la stagione delle more – svela Tony Consiglio –, sono gettonati i colori del castano con sfumature ramate. Colori caldi e sensuali».
Molto richiesto é anche l'allungamento dei capelli, che ormai ha raggiunto un livello anatomico e sicuro per la salute delle radici. Si può scegliere tra i vari sistemi con cheratina, a fasce o con clips che consentono di utilizzare l'extension anche a casa in modo semplice. Il costo si aggira intorno ai 150 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati