Palermo, al teatro Massimo torna Madame Butterfly

L'opera andrà in scena dal 19 al 25 settembre. Nel ruolo della infelice fanciulla giapponese Cio-Cio-San Daniela Dessì, fra le più apprezzate interpreti pucciniane di oggi, che di questo ruolo ha fatto uno dei suoi "cavalli di battaglia"

PALERMO. Dal 18 al 25 settembre, torna sulla scena del Teatro Massimo di Palermo la commovente vicenda della Madama Butterfly di Giacomo Puccini, in una edizione storica del teatro italiano - proveniente dal Teatro Carlo Felice di Genova - e firmata per le scene e i costumi da Beni Montresor, celebre artista scomparso nel 2006.
Nel ruolo della infelice fanciulla giapponese Cio-Cio-San Daniela Dessì, fra le più apprezzate interpreti pucciniane di oggi, che di questo ruolo ha fatto uno dei suoi "cavalli di battaglia".
Al suo fianco il tenore Roberto Aronica nel ruolo di Pinkerton e il baritono Alberto Mastromarino in quello di Sharpless; sul podio ritorna dopo il successo della Turandot dello scorso anno Marcello Mottadelli. Nelle recite del 19 e 22 settembre, protagonisti vocali saranno invece: Raffaella Angeletti (Cio-Cio-San), Giuseppe Varano (Pinkerton), Devid Cecconi (Sharpless). La regia è di Andrea Cigni; le luci di Claudio Schmid. Orchestra e Coro (diretto da Andrea Faidutti) del Teatro Massimo. Il 21, 22 e 25 settembre, l'opera sarà proposta in una versione ridotta realizzata dal narratore Bruno Stori agli studenti delle scuole che aderiscono al progetto "La scuola va al Massimo". Protagonisti Monica delli Carri (Madama Butterfly), Leonardo Gramegna (Pinkerton), Devid Cecconi (Sharpless) e Giovanna Lanza (Suzuki). Sul podio dell'Orchestra e del Coro del Teatro Massimo sempre Marcello Mottadelli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati