Il calcio e noi

Dopo tre mesi di fermo biologico, il tifoso di calcio ritorna a indossare la maglia della sua squadra preferita. Le siciliane di A Palermo e Catania contendono i cuori dei fan a Juventus, Inter e Milan. E quest'anno c'è spazio in Sicilia anche per la Roma, dove il boemo Zdenek Zeman, palermitano d'adozione, fa il pifferaio magico con la sua musica affascinante di attacco perpetuo. E si è preso pure Federico Balzaretti, il generoso terzino che al «Renzo Barbera» trovava tanti estimatori. In questo gioco è ammessa anche la bigamia. Per esempio: tifo per il Palermo e assieme tifo per l'Inter. Nessuno scandalo. La legge stavolta non lo proibisce. È questo il mondo del gioco (almeno questo dovrebbe essere lo spirito) dove il rispetto delle regole si sposa al divertimento. Il calcio giocato provoca il calcio parlato ma oggi si dovrebbe parlare anche di calcio scritto, perché email, sms e social network hanno fatto riscoprire l'arte di dare il proprio parere in questo modo antico e oggi modernissimo. Dando spazio al gusto della sintesi e della battuta.
Il Giornale di Sicilia, con la televisione Tgs, la radio Rgs e il suo sito web, all'indirizzo www.gds.it, continua e potenzia il suo essere una grande piazza aperta a tutti i tifosi del calcio, che seguono il Palermo e le altre squadre da vicino. Oppure da lontano. Perché chi ha lasciato la Sicilia e vive all'estero considera spesso la squadra rosanero come il mezzo per mantenere un contatto forte con la propria identità.
Il calcio e noi. Noi che vogliamo discutere di pallone e attorno al pallone, di quello che accade ai rosanero, di vecchi e nuovi protagonisti. Soprattutto, sempre più spesso negli ultimi anni, di tattica. Tutti mister o commissari tecnici. Auto nominati e legittimi nelle loro funzioni. Difesa a tre o difesa a quattro? Trequartista o modulo con due punte? Infilzare gli avversari con il tridente o proteggere la difesa con una diga a centrocampo? Lettori, radio e telespettatori, internauti potranno animare il dibattito trovando ogni giorno attenzione e canali per confrontarsi con le idee e le emozioni degli altri tifosi.
A «Tgs Studio Stadio», su Tele Giornale di Sicilia, il giorno della partita del Palermo, sin da stasera, Alessandro Amato tirerà fuori dai suoi ospiti e dal pubblico le emozioni durante il corso dei novanta-minuti-più-recupero. Ci sarà spazio per i commenti in diretta che potranno esser dati attraverso il sito www.gds.it e letti durante la trasmissione. I più interessanti, uniti a quelli giunti sul nostro sito a fine partita, li troverete la mattina dopo sul Giornale di Sicilia. Il lunedì mattina in diretta (ore 7,40) su Rgs e su Tgs, con il «Bar dello Sport», Angelo Morello e Alessandro Amato dialogheranno con i tifosi. Anche qui il Giornale di Sicilia è pronto a riportare gli scambi di battute più divertenti, le domande più originali, in slang rosanero, uniti ai volti dei tifosi. I commenti potranno proseguire il pomeriggio del lunedì su «Tgs studio sport» (ore 14,30) e durante tutta la settimana su www.gds.it dove ci sarà uno spazio per inviare foto particolari della propria storia di tifoso. Tutto ciò sarà pronto a rimbalzare sulla carta stampata del giornale. Un modo per dialogare, per portare alla ribalta, emozioni e idee, percorrendo il lunghissimo campionato. Pronti ad ascoltarvi, leggervi, mandarvi in onda. Il calcio e noi. Il calcio e voi. Insieme.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati