Sicilia, Qui Catania

Esordio in A ed emozioni, Maran: "A Roma debutto alla grande"

Il tecnico del Catania non trema pensando alla sfida di domani contro la Roma. "Mi sento come al primo giorno di scuola. In questi casi si sogna sempre un bel risultato"

CATANIA. Cinquecento tifosi in tribuna, tanto entusiasmo e un pizzico di emozione. Il Catania - novità assoluta - apre le porte di Torre del Grifo per la seduta di rifinitura e si gode l'abbraccio incoraggiante dei propri sostenitori alla vigilia della trasferta contro la Roma, prima panchina in Serie A per il tecnico Rolando Maran.
"Lo spirito é quello del primo giorno di scuola - commenta l'allenatore rossazzurro - finalmente ci siamo. Ho immaginato tante volte il mio esordio nel massimo campionato e in questi casi si sogna sempre un bel risultato". All'Olimpico si preannuncia un clima caldo, gasato dal ritorno di Zeman sulla panchina giallorossa. Maran non trema: "Sarà un debutto alla grande, in uno stadio pieno e in un ambiente molto carico, ma questo per noi deve rappresentare uno stimolo e non un problema. A volte sugli spalti c'é poca gente e si fatica a entrare in partita, in questo caso non mancherà di certo l'atmosfera giusta".
"Da quando alleno – continua Maran - ho sempre cercato di dare un'identità ben precisa alle mie squadre a prescindere dall'avversario. La partita ci dirà se riusciremo a stare dieci metri più avanti o più indietro, ma l'intenzione è proporre il nostro gioco. Il rispetto delle distanze e l'occupazione degli spazi sarà fondamentale".
Maran ha convocato 23 elementi. Oltre all'infortunato Izco, al convalescente Potenza e al nuovo acquisto Rolin, in attesa del transfer, non fanno parte del gruppo Augustyn, Moretti, Keko e Lanzafame, possibili partenti negli ultimi giorni di mercato. Spolli non è in condizioni ottimali, al centro della difesa accanto a Legrottaglie giocherà Bellusci. In mezzo spazio a Biagianti accanto a Lodi e Almiron, in avanti fiducia al rodato tridente formato da Barrientos, Bergessio e Gomez. "Al di là di qualche piccolo acciacco da monitorare - conferma Maran – i dubbi di formazione sono risolti. Biagianti? Sta trovando continuità negli allenamenti, può ancora crescere, ma ha le qualità temperamentali per dare quel che serve".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati