Crocetta: "Nelle mie liste nessun indagato per mafia"

Lo ha detto l'europarlamentare del Pd, candidato a presidente della Regione Sicilia, intervenendo a Gela ad una riunione con i suoi sostenitori, illustrando il suo progetto politico

PALERMO. «Niente indagati per mafia nelle nostre liste». Lo ha detto l'europarlamentare del Pd, Rosario Crocetta, candidato a presidente della Regione Sicilia, intervenendo a Gela ad una riunione con i suoi sostenitori. Crocetta ha illustrato il suo progetto politico per il «Rinascimento di una Sicilia Libera», ha proposto un «patto civico che non sia macelleria sociale ma che tagli i privilegi della casta» e ha salutato positivamente la possibilità di un'alleanza con il Fli di Granata.

 «L'apertura o la chiusura con le altre forze va fatta sulla base delle scelte politiche e dei programmi non guardando alle tessere dei partiti. Se si vuole vincere - ha aggiunto Crocetta
- si deve accettare la sfida del dialogo con tutti e si pongono i paletti che sono programmatici ed etici». Infine, riferendosi alle primarie di coalizione proposte da Claudio Fava, Crocetta ha detto che «Fava vuole la frammentazione e l'isolamento del centro-sinistra suggerendo una mossa che di fatto porta alla rottura dell'alleanza con l'Udc».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati