Sicilia, Archivio

Il nero torna nelle vetrine, ecco le prossime tendenze

Dall’autunno l’eleganza sarà la parola d’ordine. Poche le alternative concesse dalle griffe: il bianco totale e per gli abbigliamenti serali il blu elettrico

PALERMO. Ritorno alla sobrietà con qualche dettaglio retrò, stile semplice e accessibile, collezioni pensate per essere indossate da tutte e reinterpretare come meglio si crede. La moda del prossimo autunno 2013 è tutto questo. A dimostrarlo il ritorno del colore simbolo dell'eleganza: il nero. Dopo stagioni di color block, il nero assoluto torna prepotente nel nostro guardaroba con tutto il suo fascino. Nero che vestirà silhouette bon ton, come quelle proposte da Gucci, sobrio di giorno ed elegante la sera. Saranno poche le varianti concesse: nelle proposte per la stagione fredda solo qualche punta di prugna, viola ametista, verde e grigio. Accanto al grande ritorno del nero, una proposta in contrasto, il total white. Come quello proposto da Yves Saint Laurent che lo ha utilizzato per realizzare abiti lunghi impreziositi da dettagli dorati. Insieme a nero e bianco, un'altra tonalità che continuerà a vedersi, proprio come accaduto la scorsa stagione, è il blu elettrico. Colore capace di adattarsi a tutti gli abbinamenti, farà il suo ingresso nei guardaroba serali, proponendosi come valida ed elegante alternativa al nero. I capi in questa nuance saranno essenziali e femminili, capaci di cambiare intensità a seconda del tessuto e del taglio. Luminoso o metallizzato, il blu elettrico sarà il colore perfetto per illuminare le serate fredde e per non passare inosservate. Non solo tinte unite, però, perché 2013 sarà anche l'anno delle stampe. Un mix di colori e forme che riporterà agli anni '60 con capi dalle linee dritte e minimali. Come le giacche, i cappotti e i gilet proposti da Prada. E se il nero sarà il colore di base, la pelliccia sarà la grande protagonista della stagione fredda. Sontuosa, calda e vistosa, sarà il capo al quale nessuna vorrà rinunciare, facile da abbinate a tutti gli outfits, dal più elegante al più sportivo. Pelliccia che non sarà solo bianca o nero, ma anche fluo. Gialla, fucsia, verde per un look più sbarazzino, come quello proposto da Blumarine. Accanto alla pelliccia, un grande ritorno: la pelle. E non solo sugli accessori, ma anche sugli abiti che avvolgono e aderiscono ai corpi. Pelle che Fendi ha utilizzato per realizzare abiti dalle linee dure e squadrate, che rimandano alle antiche uniformi, rigorose, ma eleganti e che sarà mescolata a lane pesanti e dettagli in pelliccia. I colori predominanti saranno quelli tipici dell'autunno: dal marrone al tortora, passando per il cammello. Altro tessuto, scelto soprattutto dagli stilisti italiani, sarà il velluto. Teatrale e superbo, sarà spesso accostato a pesanti broccati e lane tricot, ma anche a chiffon, sete e tessuti velati. E che sarà perfetto se utilizzato per look che rimandano ad atmosfere barocche come quelle proposte da Dolce e Gabbana. Tessuti pesanti, damascati, con ricami dorati e tanti, tantissimi pizzi. Tessuto tra i più sensuali che ritroveremo su abiti, capospalla, accessori e scarpe. Il pizzo sarà ovunque, andrà bene sempre e continuerà a farsi notare. Elegante e un po' burlesque, giocherà con le trasparenze e renderà speciale anche il look più sobrio. Infine, un capo cult che non potrà mancare nei guardaroba delle donne, sarà la cappa in tutte le sue varianti. Rigorosa e dark, essenziale e raffinata, ma anche androgina e molto sensuale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati