Rios si presenta: "Qui per vincere"

PALERMO. «Avevo tante opportunità, tante  squadre messicane, brasiliane, mi volevano. Poi però abbiamo  deciso di chiudere la scorsa stagione in Messico e aspettare la  fine dell'anno. Adesso sono qui, il Palermo è stato il club che  mi ha voluto di più, ringrazio il presidente per avermi  acquistato e avermi dato l'opportunità di giocare in Europa.  Sono felice di essere in una squadra così importante». Sono le  prime parole «rosanero» di Arevalo Rios, centrocampista  uruguaiano acquistato dal Palermo, presentato oggi allo Stadio  Barbera.     Rios ha voglia di giocare. «Le visite mediche sono andate  bene, sono pronto. Durante le Olimpiadi ho parlato con Edison  (Cavani, ndr), con Abel, mi hanno parlato bene di Palermo e  sperano che possa integrarmi subito». Il suo idolo è l'ex Real  Madrid, Makelele, un giocatore duttile. «A livello tattico mi  adeguo alle esigenze del mister e della squadra - afferma - ho  giocato sia a 4 sia a 3, dipende dalle decisioni che prenderà  il mister». Il suo soprannome è El cacha: «Così mi  chiamavano i miei genitori, ma non so cosa significhi». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati