Parte la sedicesima edizione di Yspirock

Tutto pronto per un evento che delinea una proposta artistica fatta di concerti, showcase pomeridiani, live set notturni, djset, istallazioni artistiche

CASTELBUONO. Partito il Ypsigrock l'unico festival italiano citato anche per quest’edizione da Pitchfork, la bibbia della musica alternativa. E quest'anno, come dal 1997 ad oggi non mancherà nulla. Ci sarà Castelbuono che ospiterà tutti gli appassionati abbracciandoli con la sua usuale ospitalità, ci saranno le montagne che accoglieranno i campeggiatori con la loro proverbiale freschezza e ci sarà quell'anfiteatro naturale che è Piazza Castello, che anche quest'anno brillerà sotto le luci di un formidabile cast, con autentiche chicche per i palati più sopraffini. Tutto pronto per un evento che delinea una proposta artistica fatta di concerti, showcase pomeridiani, live set notturni, djset, istallazioni artistiche. La sedicesima edizione di Ypsigrock Festival, organizzata come sempre dall'Associazione Culturale Glenn Gould, guidata da Mario Antonio Prestianni, proporrà musica per tutti i palati. 


Il cartellone, come di consueto, si basa sulla regola dell’Ypsi Once ovvero solo una volta si sale sul main stage del Castello, e le scelte dei direttori artistici, Gianfranco Raimondo e Vincenzo Barreca, hanno regalato al festival siciliano per questa edizione quasi tutte esibizioni in esclusiva nazionale. La pietra miliare è rappresentata dai Primal Scream, che hanno scelto Castelbuono per il loro unico concerto italiano. La line up vede anche la presenza di Stephen Malkumus & The Jicks, Fuck Buttons, Shabazz Palaces, Of Montreal e Alt-J ai quali si aggiungono i Django Django, band rivelazione dell'anno e i We Were Promised Jetpacks promettente gruppo indie-rock . Completano la line up i torinesi DID e le band vincitrici del contest "Avanti il prossimo": VeneziA, Gentless3 , Altre di B.

 

Il programma nei dettagli

I concerti inizieranno stasera. A pestare per primi il palco della sedicesima edizione del festival saranno due delle band vincitrici del contest “Avanti il prossimo”: Gentless3 e Altre di B che apriranno la scena allo spettacolare show degli americani  Of Montreal, guidati dal genio istrionico  Kevin Barnes e all’attesissima performance dei primi headliner di Ypsigrock: Stephen Malkumus & The Jicks , il progetto solista dello storico leader dei Pavement, ritornato sulla scena, dopo la reunion di una delle band simbolo del LoFI, con il recentissimo album The Mirror Traffic. Sabato 11 agosto giornata intensa, che si aprirà con le esibizioni di VeneziA (Avanti il prossimo) e dei torinesi DID. A seguire, da Seattle sbarcheranno a Castelbuono i meastri del downtempo: gli Shabazz Palaces, il progetto avant-hip più originale mai sentito in questi ultimi anni, una vera perla di raffinatezza in esclusiva italiana ad Ypsigrock. Arriva invece dalla Scozia uno dei gruppi più promettenti della scena europea: i We Were Promised Jetpacks che, con due album alle spalle, sono pronti a stupire con una fragorosa performance live che ha già impressionato e conquistato il pubblico dei più importanti festival internazionali (Coachella, T In the Park, SXSW).  I


n chiusura, piazza Castello si trasformerà in un magnifico dancefloor che sarà contaminato dal sound degli headliner di giornata: Fuck Buttons. Il duo inglese, formato da Andrew Hung & Benjamin John Power, è considerato a ragione,  uno dei punti di riferimento della scena elettronica mondiale soprattutto dopo il successo di Tarot Sport e si presenterà a Castelbuono nell’unico concerto previsto in Italia, anticipando l’uscita del nuovo album attesa per settembre. L’ultimo giorno di Ypsigrock porterà in dote  due dei migliori debutti mondiali e l’esibizione di uno dei gruppi che ha fatto la storia per quel che concerne la scena indipendente internazionale. Ad aprire i live del 12 agosto saranno gli Alt .J che arrivano per la prima volta in Italia. Il quartetto di Leeds è uscito allo scoperto con recensioni di critica tra cui spicca quella dell’autorevole fanzine NME.  A seguire, sempre dalla Gran Bretagna, il palco sarà conquistato dai Django Django, definiti da più parti come il debutto più esilarante del 2012.   Con l’omonimo  album di debutto, la band inglese, è stata acclamata all'unanimità dalla critica e si candida ad essere presente nella top ten di moltissime classifiche di fine anno. E' quindi con assoluto tempismo che Ypsigrock Festival regalerà al suo pubblico l'opportunità di assistere ad un live che si prospetta unico in quanto ad originalità e freschezza. A Piazza Castello il sipario sarà calato dall’attesissima esibizione in assoluta esclusiva italiana dei Primal Scream. La storica band alternative scozzese, punto di riferimento del panorama indie internazionale, trascinerà il pubblico di Ypsigrock con il loro stile unico e con i brani del loro repertorio a cominciare dal capolavoro Screamadelica uno degli album più significativi degli anni ’90.


Ma le sorprese non sono finite: tra le novità di quest’anno il party di chiusura che si svolgerà presso il camping  e che ospiterà a partire dalle ore 1.00 gli showcase dal’anima elettronica  di Boxeur The Coeur e Everybody Tesla.  Inoltre, la ricca proposta artistica di quest’anno si arricchisce con un’altra chicca internazionale, ancora una volta in esclusiva italiana per Ypsigrock Festival. In collaborazione con {retrosys}, Cooperative Italy, DEF Management e 13 Artists, per la prima volta in Italia sarà proiettato il rivoluzionario progetto multimediale di musica e videoclip Kin, opera del misterioso team creativo che sotto il nome di Iamamiwhoami vede protagonista la cantautrice svedese Jonna Lee e, tra gli altri, il produttore Claes Björklund e il regista Robin Kempe-Bergman. Kin verrà proiettato durante i tre giorni di Ypsigrock  prima dell’inizio dei live (ore 19.30, la durata del video è di 45 minuti circa) all’interno del suggestivo Castello dei Ventimiglia di Castelbuono. Si potrà accedere alla proiezione comprando un biglietto d’entrata al Castello, al simbolico costo di 1,50 euro.

 

I concerti, anche quest’anno, saranno anticipati dagli show case che si svolgeranno, da  venerdì 10 a domenica 12, per le vie di Castelbuono e ospiteranno le esibizioni in acustico di molti artisti, alcuni già ospiti del Festival, con line up create e improvvisate per l’occasione.

 
Sono disponibili, sino ad esaurimento, solo ed esclusivamente sul sito www.ypsigrock.com e presso il botteghino del festival i biglietti giornalieri al prezzo di 20 euro.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati