Budan: "Situazione difficile, ma la vita continua"

L'attaccante del Palermo parla per la prima volta davanti ai giornalisti dopo la morte della figlia per una rara forma di meningite. "Grazie ai tifosi, ai miei compagni, al presidente e a sua moglie, che sono stati unici perché sentire il giorno dopo la loro presenza a casa mia mi ha dato la forza di provare a ripartire"

PALERMO. E' ancora scosso Igor Budan, a cui é morta, il mese scorso, la figlia Amber di due anni. Il calciatore del Palermo è andato per la prima volta in conferenza stampa dopo la tragedia. "Volevo ringraziare tutti per il supporto che è stato importante - ha detto – Sicuramente é una situazione difficile da commentare, non ci sono parole. Ma la vita continua".

"Grazie ai tifosi, ai miei compagni, al presidente e a sua moglie - ha proseguito -, che sono stati unici perché sentire il giorno dopo la loro presenza a casa mia mi ha dato la forza di provare a ripartire".

"Mia figlia Amber è stata colpita - ha precisato - da un tipo di meningite diverso dalle altre. In Italia succederanno circa dieci casi l'anno, il 3% di questo particolare tipo di forma". "Non posso fermarmi, ho un'altra bambina, c'é mia moglie - ha detto l'attaccante -. Voglio essere un esempio per gli altri, dimostrare che si può reagire, che si può andare avanti. La scorsa è stata una stagione importante per me, penso in positivo. Ci vorrà del tempo, ma non voglio essere un peso per gli altri".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati