Attentato nella notte a Palermo, scoppia l’auto di un carabiniere

Intimidazione in via Cesare Terranova, nella zona di via Paruta. Momenti di paura, intorno alle 2.30, al momento dell’esplosione, per gli abitanti dei palazzi nei dintorni: i vetri dei piani bassi sono andati in frantumi. E qualcuno si è precipitato fuori casa temendo il peggio

PALERMO. Attentato nella notte a Palermo, nella parte alta di corso Calatimi. Qualcuno fatto esplodere un’auto di proprietà di un carabiniere che abita in via Cesare Terranova, a pochi metri da via Paruta. Per la deflagrazione è stata utilizzata una bombola gpl.
Momenti di paura, intorno alle 2.30, al momento dell’esplosione, per gli abitanti dei palazzi nei dintorni: i vetri dei piani bassi sono andati in frantumi. E qualcuno si è precipitato fuori casa temendo il peggio.
Il carabiniere lavora in una stazione della provincia di Palermo. Gli inquirenti, che legano l'attentato all'attività professionale del militare, escludono che si tratti di un atto intimidatorio della mafia e stanno scandagliando le indagini fatte dalla vittima che si occupa di criminalità comune. Nella deflagrazione non ci sono stati feriti. Si tratta, dicono gli investigatori, di un atto dimostrativo gravissimo che poteva fare vittime.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati