Licata, molesta un'allieva di 15 anni: arrestato un docente

Un professore di educazione fisica dell'istituto superiore Enrico Fermi, Angelo Mantia di 55 anni, in manette con l'accusa di violenza sessuale e sequestro

LICATA. Un professore di  educazione fisica dell'istituto superiore Enrico Fermi di Licata  (Ag), Angelo Mantia di 55 anni, è stato arrestato dalla polizia  con l'accusa di violenza sessuale e sequestro nei confronti di  un'alunna di 15 anni.     L'uomo si trova ai domiciliari su disposizione del gip  Claudia Spiga. L'inchiesta è condotta dal pm di Agrigento,  Salvatore Vella.     


Secondo gli inquirenti, la studentessa sarebbe stata attirata  all'interno dello spogliatoio della palestra, riservato agli  insegnanti, dal docente che avrebbe chiuso a chiave la porta e  bloccato la ragazza, palpeggiandola e tentando di baciarla. Il  reato è aggravato dal fatto «d'aver approfittato che in  palestra in quel momento non vi fosse nessuno presente».      Il professore è accusato anche di avere molestato e  disturbato una collega «chiamandola dalla propria utenza  telefonica, inviandole diversi sms e facendole degli squilli».    


I magistrati avrebbero appurato che l'atteggiamento molesto  del docente nei confronti delle alunne minorenni e di alcune  insegnati era noto negli ambienti scolastici.     L'indagine nei confronti del professore, che è stato anche  intercettato, è scattata dopo la denuncia della ragazza,  presentata lo scorso aprile. La polizia sta verificando se altre  studentesse abbiano subito molestie sessuali.  


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati