Entrate da gennaio a luglio: in Sicilia un più 3,2% rispetto al 2011

In questo periodo dell'anno il gettito complessivo delle imposte dirette e indirette amministrate dall'assessorato regionale all'Economia é stato pari a 4 miliardi 211,14 milioni di euro. Armao: "Andamento che può considerarsi positivo"

PALERMO. Nel periodo gennaio-luglio di quest'anno il gettito complessivo delle imposte dirette e indirette amministrate dall'assessorato regionale all'Economia é stato pari a 4 miliardi 211,14 milioni di euro. Un dato che fa registrare un incremento del 3,2% rispetto allo stesso arco temporale del 2011.
"L'andamento - sottolinea l'assessore regionale per l'Economia Gaetano Armao - può considerarsi positivo soprattutto per le imposte indirette, ancorché parte del maggior gettito di talune entrate verrà prossimamente trattenuto dallo Stato in forza delle riserve disposte dalle ultime manovre finanziarie".
"Pur in presenza di un aumento dell'Iva – aggiunge l'assessore - merita di essere sottolineato l'incremento del gettito che in un contesto di stagnazione economica va ascritto alle misure fin qui adottate in collaborazione con lo Stato e le istituzioni preposte per contrastare il fenomeno dell'evasione fiscale".
In particolare, le entrate derivanti dalle imposte dirette sono state complessivamente 2 miliardi 558,58 milioni (-2,5%), mentre quelle derivanti dall'Ire (ex Irpef) ammontano a 2 miliardi 281,27 milioni (-4%). L'Ires ha dato un gettito di 113,34 milioni (-15%). I versamenti di competenza contabilizzati relativi alle tasse e alle imposte indirette ammontano a 1 miliardo 652,55 milioni, con un aumento di circa il 14% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio finanziario precedente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati