A Palermo ancora pochi sforzi per la raccolta differenziata

Un lettore ci scrive: “Nella maggior parte della città, compresa la mia zona, questo servizio non esiste”

Scrivo da Palermo per riferirvi com'è la situazione della raccolta differenziata.
In alcuni quartieri esistono i cassonetti differenziati, con i lucchetti, per i singoli condominii. Personalmente non so se la raccolta fatta in questo modo sia efficiente, perché nella maggior parte della città, compresa la mia zona, questo servizio non esiste. Per il resto i recipienti bianchi, gialli e verdi per la raccolta differenziata non sono molto diffusi in città e spesso i pochi esistenti non vengono svuotati spesso e quindi traboccano. Nel campus universitario quei pochi che c'erano ora non ci sono più. E dire che è un posto dove si fa un enorme consumo di carta.
Ma il problema è un altro. Circolano periodicamente voci che la raccolta differenziata a Palermo sia ancora in un periodo "di prova", soltanto per abituare la cittadinanza a farla, ma che in realtà non esistano macchinari per effettuare tecnicamente il riciclaggio delle diverse sostanze e che quindi tutta la raccolta fatta in modo differenziato vada a finire in discarica con tutto il resto dell'immondizia.
È chiaro che, essendo i palermitani da anni senza certezze su dove vada effettivamente a finire la raccolta differenziata, alla fine non ci crede più nessuno e dunque i comportamenti virtuosi che erano stati faticosamente appresi ora vengono a poco a poco abbandonati.

MARCO PAVONE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati