Agrigento, colpi di pistola contro auto di un farmacista

La vittima è Claudio Miceli che ha poi denunciato il fatto ai carabinieri. L'uomo ha anche detto di aver ricevuto richieste di pizzo per le queli si è opposto. L'episodio sarebbe avvenuto tre giorni fa sulla statale 115

AGRIGENTO. Due colpi d'arma da fuoco sono stati esplosi contro l'auto del farmacista di Agrigento, Claudio Miceli. Lo ha denunciato la stessa vittima, che è presidente di FederFarma agrigentina e titolare di una farmacia a Palma di Montechiaro, ai carabinieri. Miceli ha anche detto di aver ricevuto richieste di pizzo cui si è opposto. L'episodio sarebbe avvenuto tre giorni fa quando Miceli, dopo avere chiuso l'esercizio, si è diretto, in macchina, verso Agrigento. Lungo la statale 115, si è accorto d'essere seguito da una moto e ad un certo punto sarebbero stati esplosi i colpi di pistola: uno si è conficcato nel cofano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati