Troppi suicidi nella cerceri siciliane, il garante: "Subito provvedimenti"

PALERMO.  Male i primi mesi dell'anno nelle  carceri siciliane. Il triste bilancio parla di «quattro suicidi  accertati, due morti per cause naturali, quattro tentati  suicidi, due poliziotti suicidi, ben dieci aggressioni a  esponenti della Polizia penitenziaria, peraltro,  sottodimensionata di centinaia di unità».    Lo afferma il senatore Salvo Fleres, garante dei diritti dei  detenuti, in merito agli eventi accaduti sino a oggi nelle  strutture penitenziarie siciliane.    «Dalla lettura di questi dati - dice Fleres - appare  assolutamente chiaro che sono necessari interventi specifici e  concreti a tutela dei diritti dei detenuti e anche a  salvaguardia della polizia penitenziaria». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati