Regione, spending review: stralciate le norme per il personale

Si tratta dei commi dal 17 al 18 bis. Lo ha riferito l'assessore all'Economia Gaetano Armao. La decisione è stata presa nell'incontro avuto con i responsabili dei sindacati dei dipendenti. "Ma l'impianto rimane"

PALERMO. Il governo ha stralciato dalla norma sulla spending review i commi dal 7 al 18 bis che riguardano il personale della Regione siciliana. Lo ha riferito l'assessore all'Economia, Gaetano Armao, conversando con i cronisti a Palazzo dei Normanni.   La decisione è stata presa nel corso dell'incontro che Armao ha avuto stamattina con i responsabili dei sindacati dei dipendenti regionali. «Abbiamo deciso di sostituire i commi con una nuova versione che stabilisce le linee guida rimandando i contenuti a un regolamento governativo da emanare entro il 30 settembre», spiega Armao.  Pur stralciando le norme sul personale, secondo Armao, «l'impianto della spending review rimane».


APPROVATI SETTE DISEGNI DI LEGGE - L'Ars ha approvato, con voto finale, sette disegni di legge: istituzione del garante per l' infanzia, modifica del regolamento interno dell'Ars, promozione della mutualità volontaria e istituzione dell'albo delle società di mutuo soccorso, norme di modifica alla gestione integrata dei rifiuti, promozione della ricerca sanitaria, istituzione della commissione regionale per la promozione di pari opportunità tra uomo e donna nella Regione, norme per l' introduzione del quoziente familiare in Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati