Lombardo: "Non ho rimpianti e ho combattuto la mafia"

Il presidente della Regione a 3 giorni dalle sue dimissioni: "Non ho seguito nè interessi di partito, non ho una lira in tasca che sia di provenienza poco lecita - ha aggiunto a margine di un incontro a Catania - e ho combattuto tutti gli interessi che hanno nociuto alla Sicilia"

PALERMO. «Non ho rimpianti. In questi anni ho trascurato interessi, rapporti familiari per la Sicilia e per i siciliani. Su questo non ci sono dubbi». Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, facendo un bilancio della sua attività da governatore, in vista delle annunciate dimissioni.  «Non ho seguito nè interessi di partito, non ho una lira in tasca che sia di provenienza poco lecita - ha aggiunto a margine di un incontro a Catania - e ho combattuto tutti gli interessi che hanno nociuto alla Sicilia e soprattutto quelli mafiosi. È un cammino che si è iniziato e mi auguro che i frutti li raccolgano altri».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati