Sicilia, Cultura

Il premio Lampedusa ad Amos Oz

L’autore de “Il monte del cattivo consiglio” è il vincitore della nona edizione. La consegna del riconoscimento il 9 agosto a Palazzo Filangeri di Cutò a Santa Margherita Di Belice, con Luca Zingaretti

PALERMO. Amos Oz con il “Il monte del cattivo consiglio” (pagg. 230 – euro 17 – Feltrinelli) è il vincitore della IX edizione del Premio letterario internazionale “Giuseppe Tomasi di Lampedusa”. L'annuncio è stato fatto stamattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la sede dell'assessorato regionale dei Beni culturali a Palermo.
Il prestigioso riconoscimento sarà consegnato allo scrittore israeliano nel corso della cerimonia di premiazione condotta dalla giornalista Rosanna Cancellieri che si svolgerà, giovedì 9 agosto (ore 20.30), nel terzo cortile di Palazzo Filangeri di Cutò a Santa Margherita di Belìce.

Un'edizione, quella di quest'anno, ricca di sorprese e di grandi ospiti, un vero parterre de roi che vedrà alternarsi sul palco della cittadina agrigentina nomi e volti importanti dello spettacolo, da Luca Zingaretti che regalerà al pubblico la lettura de La Sirena, racconto scritto dallo stesso autore de Il Gattopardo pubblicato postumo dalla casa editrice Feltrinelli nel 1961, che l'attore romano, ma ormai siciliano d'adozione, ha portato in giro nei maggiori teatri d'Italia, a Katia Ricciarelli che canterà alcune famose arie del suo repertorio a Mariano Deidda, l'originale artista sardo appassionato cultore del rapporto tra musica e letteratura, che invece proporrà due dei sui più interessanti lavori su Fernando Pessoa e Cesare Pavese.

“Riprendo la guida del Premio Tomasi con la chiara intenzione di valorizzarlo attraverso scelte culturali di carattere internazionale. Per questa ragione – spiega Tanino Bonifacio, direttore scientifico dell'Istituzione Tomasi di Lampedusa - premiamo un grande personaggio della letteratura e dell'impegno civile internazionale come Amos Oz”.
“Santa Margherita è stata fonte di ispirazione per alcune delle più belle pagine de Il Gattopardo – dice il sindaco Franco Valenti – il romanzo ha contribuito a diffondere la nostra cultura nel mondo. Per questa edizione abbiamo voluto con noi Luca Zingaretti, un attore molto amato dal pubblico, che ha ormai un forte legame con la Sicilia, la lettura de La Sirena non poteva che avvenire su questo palco”.
Alla cerimonia di premiazione parteciperà anche la giuria del “Tomasi di Lampedusa”, presieduta da Gioacchino Lanza Tomasi, insieme al musicologo: Salvatore Silvano Nigro, Giorgio Ficara e Mercedes Monmany Molina de La Torre.

Nelle precedenti edizioni il riconoscimento è stato assegnato a: Abraham B. Yehoshua con il romanzo La Sposa liberata (Einaudi), Tahar Ben Jelloun con Amori stregati (Bompiani), Claudio Magris con Alla cieca (Garzanti), Anita Desai con Fuoco sulla montagna (Einaudi), Edoardo Sanguineti con Smorfie (Feltrinelli), Kazuo Ishiguro con Notturni. Cinque storie di musica e crepuscolo (Einaudi), alla memoria di Francesco Orlando con La doppia seduzione (Einaudi) e Valeria Parrella con Ma quale amore (Rizzoli).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati