Canicattì, bambino nigeriano prematuro morto: tre avvisi di garanzia

CANICATTI'. Tre avvisi di  garanzia sono stati notificati ad altrettanti medici in servizio  presso il Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale di  Canicattì dov'è stata ricoverata il 20 luglio scorso la  giovane nigeriana cui era stata diagnosticata la morte del feto  partorito 24 ore dopo. I sanitari erano in servizio al momento  del ricovero e nei due turni successivi. C'è anche il medico  che ha fatto nascere il bambino prematuro deceduto il mercoledì  successivo al reparto di terapia intensiva neonatale di Palermo.    Sul corpo del piccolo lunedì prossimo sarà effettuata l'  autopsia disposta dall'autorità giudiziaria per chiarire le  cause del decesso e quanto abbia pesato l'errata valutazione al  momento del ricovero.    La Direzione Sanitaria dell'Asp 1 di Agrigento ha aperto un'  inchiesta amministrativa. Ipotizzato al momento il reato di  omicidio colposo.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati