Trapani, mafia: sequestrati beni per 200 mila euro a imprenditore

Si tratta di Michele Lombardo, di 50 anni. L'operazione è stata effettuata dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza. Sotto sequestro dieci appezzamenti di terra e due immobili

PETROSINO (TRAPANI). Beni immobili, per un valore di 200 mila euro, per gli inquirenti "riconducibili" all'imprenditore Michele Lombardo, 50 anni, di Marsala, sono stati sequestrati dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza in esecuzione di un provvedimento della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Trapani. Sequestrati dieci appezzamenti di terra e di due immobili, tutti in territorio di Petrosino (TP), intestati a familiari del Lombardo, che ha precedenti penali per concorso esterno in associazione mafiosa (favoreggiamento della latitanza del boss e killer marsalese Antonino Rallo, catturato dai carabinieri l'11 ottobre 2007) e interposizione fittizia di beni mobili. Nell'aprile 2008, a Lombardo furono sequestrati, preventivamente, anche l'impresa di trasporti "Si.tras" e altri beni il cui valore fu stimato in 115 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati