Reato elettorale, stop a processo Lombardo

Lo ha deciso il presidente del Tribunale monocratico, Michele Fichera, che si è dichiarato incompetente disponendo la restituzione degli atti alla Procura. La decisione fa seguito all'aggravante mafiosa contestata ai due fratelli nella precedente udienza dai procuratori aggiunti Michelangelo Patanè e Carmelo Zuccaro

CATANIA. Si è concluso il processo per reato elettorale al presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, e a suo fratello Angelo, deputato nazionale del Mpa, iniziato a febbraio scorso. Lo ha deciso il presidente del Tribunale monocratico, Michele Fichera, che si è dichiarato incompetente disponendo la restituzione degli atti alla Procura. La decisione fa seguito all'aggravante mafiosa contestata ai due fratelli nella precedente udienza dai procuratori aggiunti Michelangelo Patanè e Carmelo Zuccaro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati