Fincantieri, operai occupano il bacino di Palermo

I lavoratori chiedono il «rispetto degli impegni presi dalle Regione e dall'azienza per il rilancio. Bisogna fare chiarezza». Chiesto un tavolo per discutere del futuro

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Una decina di operai dei Cantieri navali ha occupato i bacini di carenaggio di Palermo. I lavoratori chiedono il «rispetto degli impegni presi dalle Regione e da Fincantieri per  il rilancio dei bacini». Sono 220 i dipendenti di Fincantieri in cassa integrazione a Palermo. «Bisogna fare chiarezza - aggiunge Francesco Foti della Fiom - sulla esclusione di Fincantieri dalla commessa per la ristrutturazione del bacino di carenaggio del porto di Palermo. Apprendiamo che mancano alcune documentazioni, ma come è possibile per una azienda come Fincantieri tutto questo?». I dipendenti chiedono che le istituzioni convochino un tavolo di discussione per il rilancio dei Cantieri navali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati