Riciclaggio mezzi rubati a Palermo, in 8 chiedono abbreviato

PALERMO. Il gip Nicola Aiello deciderà il prossimo 15 ottobre sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura per Sergio Sacco, cognato del procuratore della Repubblica Francesco Messineo, per associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione. L'inchiesta ruota attorno alla ricettazione di mezzi agricoli rubati da persone vicine al figlio del boss di Partinico Vito Vitale che sarebbero poi stati rivenduti proprio con la complicità del cognato di Messineo. Hanno scelto, invece, il rito abbreviato altri otto imputati, mentre Salvatore Catalano, titolare della Moviter che avrebbe messo a disposizione la società per la compravendita dei veicoli, deciderà il rito nella prossima udienza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati