Paura di volare? Da Palermo l’applicazione antipanico

Con un click sullo smartphone alcuni esercizi per ridurre l’ansia. Il progetto diretto da una psicologa: tre italiani su dieci hanno terrore in aereo

La paura di volare ha una soluzione, e per di più siciliana. È la prima applicazione italiana per iPhone e Android contro il panico da aereo, che è stata realizzata da un gruppo di lavoro di Palermo e dall’olandese Valk Foundation. Con un click, insomma, potrete avere sul vostro smartphone un sostegno e una soluzione definitiva. «Paura di Volare? No Problem!», è un progetto diretto dalla psicologa Maria Teresa Triscari. “È uno strumento semplice - dice la dottoressa - per le persone che soffrono di una lieve o moderata fobia prima di salire su un aereo e durante il volo, problema di cui  soffre  il 30% della popolazione italiana. L'applicazione fornisce informazioni sull'aerodinamica, la sicurezza, le turbolenze, i suoni e le sensazioni che si avvertono durante il decollo, l'atterraggio e la fase di crociera. Inoltre, ascoltando esercizi di rilassamento contenuti nell'applicazione, chi  soffre  di stress ridurrà i livelli di ansia». L'applicazione ha un tasto anti-panico: il passeggero potrà ascoltare la voce di un terapeuta e mettere in pratica degli esercizi di rilassamento. «Con i nostri corsi, che abbiamo in un certo senso riversato su questa applicazione - continua la dottoressa Triscari - abbiamo risolto il problema al 89,5% dei pazienti. Il progetto ha anche coinvolto la Gesap, la Windjet e l'Enav». L’Asp in collaborazione con l’U.O. di Palermo dell’Istituto per le Tecnologie Didattiche del Cnr (Itd-Pa) intende estendere l’applicazione Smart Diary, sviluppata dal Cnr, a percorsi di cura integrati per il trattamento delle persone con diabete e, successivamente, con scompenso cardiaco. Con il supporto anche del gruppo di lavoro dell’U.O.C Malattie metaboliche dell’Ospedale di Partinico, si vuole creare uno strumento che consenta di coinvolgere tutte le parti del sistema di cura per valutare soluzioni alternative alla gestione del paziente affetto da malattia cronica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati